venerdì 24 settembre 2010

Chi ha salvato Cosentino?

Valutazione post: 
Nicola Cosentino (PdL)

In data 22 settembre 2010 la seduta numero 3721 della Camera dei Deputati ha deliberato contro l'utilizzo delle intercettazioni telefoniche nell'ambito delle indagini su Nicola Cosentino (PdL).
Il deputato campano è indagato per connivenza con il boss camorrista Gaetano Vassallo, responsabile di disastro ambientale legato allo smaltimento di rifiuti tossici in Campania.

La votazione è terminata con il diniego all'utilizzo delle intercettazioni per 308 a 285, con votazione avvenuta a scrutinio segreto su richiesta del PdL.
Altri blog, con maggiore incisività di quanto potrei mai fare io, hanno commentato la crudezza di un dibattito incentrato unicamente sulla tenuta numerica della maggioranza da parte di svariati esponenti del mondo politico, come se si trattasse di votare per la tenuta del governo Berlusconi IV e non per fare luce sulla presunta complicità con la camorra di un rappresentante del popolo.
Poiché però la discussione su chi ha votato cosa ha generato, sull'onda di sentimenti opposti, anche elaborazioni campate in aria, mi sono sentito in dovere di riportare i numeri così come stanno, se non altro per cercare di capire nel marasma di dati più o meno volutamente parziali dove si fermano i fatti e dove iniziano le opinioni.

La Camera dei Deputati è composta da 630 elementi, Presidente - che generalmente non vota - compreso. Quindi 629 voti disponibili.
Tali voti sono ripartiti nei seguenti gruppi parlamentari, in ordine alfabetico:
  • Futuro e Libertà (FL): 34 + il Presidente della Camera
  • Italia dei Valori (IdV): 24
  • Lega Nord Padania (Lega): 59
  • Partito Democratico (PD): 206
  • Popolo della Libertà (PdL): 237
  • Unione di Centro (UDC): 39
  • Gruppo Misto (Misto): 30, comprendente Minoranze Linguistiche (3), Movimento per le Autonomie (5), Liberaldemocratici (3), Repubblicani (3), Noi Sud (6), Alleanza per l'Italia (8), altri (2)
Si sono schierati a favore dell'utilizzo delle intercettazioni UDC, PD, IdV e FL; contrari PdL e Lega. Del Gruppo Misto era nota la posizione dell'ApI, favorevole. Pertanto 311 favorevoli contro 296 contrari, con 22 voti fluttuanti.
La votazione aveva quindi diverse possibilità di finire con un risultato favorevole all'utilizzo delle intercettazioni.

Cosa è successo?
Come detto, i "no" hanno prevalso 308, contro 285 "sì" e 0 astenuti. Un totale di 593 voti.  Rispetto ai 629 totali si sono registrate quindi 36 assenze.
Secondo quanto riporta il sito OpenPolis2 gli assenti erano così ripartiti:
  • Futuro e Libertà (FL): -
  • Italia de Valori (IdV): -
  • Lega Nord Padania (Lega): 2 assenti (Bonino, Dozzo), 3 in missione (Alessandri, Fava, Maroni)
  • Partito Democratico (PD): 2 assenti (Fedi, Sbrollini), 3 in missione (Barbi, D'Alema, Tempestini)
  • Popolo della Libertà (PdL): 6 assenti (Barba, Catone, Centemero, Del Tenno, Iannarilli, Palmieri), 6 in missione (Berlusconi, Biancofiore, Carfagna, Frattini, Pianetta, Prestigiacomo)
  • Unione di Centro (UDC): 8 assenti (Capitanio Santolini, Cera, Drago, Mannino, Merlo, Romano, Ruvolo, Zinzi)
  • Gruppo Misto (Misto): 5 assenti (Calearo Ciman (ApI), Gaglione (Noi Sud), Guzzanti (Noi Sud), Pionati (PRI), Porfidia (non allineati)), 1 in missione (Lombardo (MpA))

Sulla base delle dichiarazioni esplicite di voto, pertanto, il fronte dei "no" perdeva a causa delle assenze 17 elementi, portandosi a 279. Il fronte dei "sì" subiva invece 14 defezioni, scendendo a 297. I non allineati calavano infine a 17.

Il risultato di 308 a 285 per i "no" significa che, al netto di eventuali compensazioni tra franchi tiratori, il fronte dei "sì" ha perso almeno 12 voti.
Dico "almeno" perché la cifra di 12 si ottiene attribuendo tutti i voti cosiddetti liberi al "no", cosa comunque non scontata. Nel caso estremo opposto (i 17 del Gruppo Misto che non avevano espresso dichiarazione di voto si sono tutti espressi per il "sì") i franchi tiratori nell'opposizione sono stati addirittura 29.

La prima conseguenza politica che si può trarre da questi numeri è che, se venissero confermati in un eventuale voto di fiducia, il gruppo parlamentare di FL non sarebbe decisivo nella determinazione della maggioranza assoluta. Se infatti ai 308 voti della seduta del 22 settembre si sommano i 17 assenti nei banchi di PdL e Lega si arriva a 325 deputati. Naturalmente è opportuno tenere conto del fatto che il voto era segreto e non riguardava la fiducia al governo, fattori che permettono il fiorire dei franchi tiratori. Il risalto mediatico dato alla votazione era tuttavia sufficientemente ampio da rendere questo test significativo al di là del reale oggetto della votazione.
La seconda considerazione, e qui si abbandonano i fatti per entrare nelle congetture, riguarda il dove si possono essere annidati i 12 (minimo) franchi tiratori. I principali indiziati sono l'UDC, anche per via delle alte assenze, e l'ApI. Da non escludere poi che alcuni esponenti moderati di FL abbiano deciso di giocare un brutto tiro a Fini, mentre a far pensare che possa essere arrivato il "soccorso rosso" dal PD è più che altro il consueto autolesionismo che si attribuisce a tale partito più che un reale ragionamento. I sospettati meno probabili sono naturalmente gli esponenti dell'IdV, sia per l'impronta legalitaria data da Di Pietro al partito sia per la condotta costante tenuta nel caso di votazioni analoghe.

La prova del nove ci sarà al momento della votazione in aula a seguito del discorso del Presidente del Consiglio, previsto per il 28 settembre. In quel frangente potremo vedere quanti franchi tiratori erano occasionali, e quanti invece avranno realmente deciso di passare dall'opposizione alla maggioranza. Soprattutto, si capirà se FL è o meno l'ago della bilancia alla Camera, fattore che determinerà il prossimo futuro della politica italiana.


1: la pagina della Camera dei Deputati contenente i lavori dell'Aula entra a far parte delle fonti di dati del blog
2: la qualità dei dati forniti da Open Parlamento è tale da permettermi di inserire il sito tra le fonti sebbene non riporti dati primari ma lavorati o semilavorati

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts with Thumbnails